Consulenza psicologica psicoterapia Padova

Out of stress

 

Consulenza Psicologica e Psicoterapia a Padova e Online

 

Ora è il momento giusto per affrontare il problema e riprendere in mano la tua vita!

Tempo e spazio fuori dallo stress..

E’ proprio come mi piacerebbe fosse vissuta l’ora di colloquio con me, quell’ora importante da dedicare solo a se stessi e al proprio “mondo interiore”.

Ho impiegato un bel po’ a trovare il nome per il mio sito internet: volevo che racchiudesse in poche parole di cosa mi occupo ma anche come vivo la mia professione. Ebbene, vicina alla crisi mistica, un giorno l’ho trovato: il nome “out of stress”, cioè “fuori dallo stress”, mi è sembrato perfetto.. Ha infatti il doppio significato che cercavo, uscire dallo stress e trovarsi al di fuori dallo stress.

 

Uscire dallo stress

Uscire dallo stress può avvenire in seguito a:

A) Cambiamenti nelle condizioni esterne, ad esempio cambiare casa, lavoro, ecc.

B) Cambiamenti interiori: Non è sempre possibile eliminare le cause esterne dello stress (es. difficoltà relazionali o difficoltà legate agli eventi della vita), bisogna quindi agire su noi stessi e sul modo in cui affrontiamo la situazione

In entrambi i casi la psicoterapia o la consulenza psicologica possono fornire un valido aiuto. Perché? Nel primo caso non è sempre facile effettuare una scelta, anche se la sentiamo giusta. Fare ordine in mezzo a tante emozioni e idee può essere quindi molto utile. Nel secondo caso, anche se le situazioni potenzialmente stressanti permangono, è comunque possibile gestirle al meglio e quindi ridurre lo stress che si sta vivendo.

 

Trovarsi al di fuori dallo stress

La sensazione di trovarsi al di fuori dallo stress è secondo me il presupposto di ogni percorso psicologico e psicoterapeutico. Il colloquio è un tempo e uno spazio per sé, lontano dalle problematiche quotidiane: ogni vissuto e avvenimento può essere considerato sotto angolature diverse, da distanza, senza rimanere invischiati nella frenesia degli eventi.

E’ un momento per prendersi cura di se stessi, liberi di esprimere qualsiasi pensiero o emozione, sentendosi accolti. Per poter riflettere e lavorare bene sulle proprie difficoltà potenzialità è infatti fondamentale sentirsi al sicuro.

E’ un luogo dove possiamo essere semplicemente noi stessi, con i nostri lati di luce e di penombra, con gioie e delusioni, unici e irripetibili, degni di essere felici.

Katarzyna A. Ratkowska

PERCHE’ CI SI RIVOLGE DA UNO PSICOLOGO

Arriva un momento, nella vita di ognuno di noi, in cui ci sentiamo prigionieri di una situazione che appare senza vie d’uscita. Non sappiamo da che parte muoverci per uscire da questo incastro,  ci sentiamo impotenti e sfiduciati, a volte neanche più padroni di noi stessi e delle nostre decisioni.

E’ come se ci fosse un ostacolo che ci separa dallo stare bene però non abbiamo una minima idea su come rimuoverlo dopo averci provato in tutti i modi. A volte non abbiamo neanche definito bene quale sia questo ostacolo.

Può sembrare assurdo sentirsi imprigionati, ad esempio, da una situazione, da un sintomo, da una relazione poco appagante o dalla propria stessa sofferenza. Si finisce però col percorrere sempre gli stessi sentieri che si rivelano poi un vicolo cieco.

Immaginate ora di non essere più soli in questo labirinto ma di avere accanto qualcuno.. Non un parente o un amico che con tutte le migliori intenzioni  e con tutto l’affetto cerca di aiutarvi ma non riesce a trovare la via d’uscita. Immaginate di avere accanto una guida, un “professionista dei labirinti”, che non ha mai visto il vostro ma conosce la loro logica. Vi accompagnerà con una mappa che traccerete insieme verso la via d’uscita. Potrete appoggiarvi a lui e alla sua conoscenza, non solo per essere capiti e sostenuti ma soprattutto per risolvere il vostro problema. Questa è per me la consulenza psicologica e la psicoterapia.

LA DIFFERENZA TRA CONSULENZA PSICOLOGICA E PSICOTERAPIA

La consulenza psicologica riguarda soprattutto i problemi situazionali, dove la persona di per sé starebbe bene ma si trova in una situazione emotivamente pesante. I colloqui hanno lo scopo di farla superare un momento difficile o doloroso, come ad esempio un lutto, una malattia propria o di un parente o un infortunio. Anche se ovviamente non si può risolvere il problema concreto che causa sofferenza, si può sempre intervenire su dei problemi collaterali che aggravano il malessere, alleviando così in parte la sofferenza della persona.

La psicoterapia invece è un lavoro che coinvolge gli aspetti più profondi. Va oltre al sostegno e all’aiuto nel gestire una specifica situazione contingente e difficile. Questo non significa che non ci siano delle situazioni difficili e che il problema sia nostro e non situazionale, che siamo noi inadeguati. Significa semplicemente che il problema viene affrontato da un’angolazione più ampia rispetto alla consulenza. Viene  tenuto conto della nostro modo soggettivo nel costruire e interpretare l’esperienza che a volte ci fa incastrare in una situazione apparentemente senza via d’uscita.

La psicoterapia non è solo una cura per dei problemi psicologici lievi o più gravi. È anche un modo per conoscersi a fondo e vivere in un modo più sereno e consapevole la propria vita.

IL MIO MODO DI LAVORARE

Il mio scopo principale come psicologa e psicoterapeuta è risolvere il problema concreto con il quale la persona si rivolge a me.

Non ho la visione a priori di quello che è “giusto” e “sbagliato”: procedo “a piccoli passi” a scoprire insieme al mio paziente quello che lo fa stare male. Una volta definito il problema, lo guido nel processo di cambiamento, verso il maggiore benessere.

Il mio modo di lavorare assomiglia un po’ al lavoro a maglia.. Il vostro racconto, come un filo di lana, piano piano prende forma. Facciamo ordine tra i pensieri confusi e tra le emozioni spesso poco consapevoli. Prima di cambiare e stare bene è infatti necessario “mettere insieme i pezzi” e capire che cosa ci porta a stare male.

Ci concentriamo soprattutto sul presente, semmai facendo alcuni collegamenti con il passato e la storia di vita. Il momento presente è il più prezioso perché è l’unico su cui possiamo davvero intervenire.

APPROCCIO COGNITIVO – COMPORTAMENTALE

Il mio approccio psicoterapeutico è quello cognitivo-comportamentale. Secondo questo approccio, non sono gli eventi di per sé a farci stare male ma è il significato che diamo a questi eventi. Per questo lo stesso evento può causare emozioni diverse nelle persone diverse.

Cercherò di spiegarmi meglio con un esempio: ripensate all’ultima volta in cui vi siete presi un‘influenza all’improvviso e non avete potuto andare al lavoro. Alcuni di noi saranno stati felici di poter stare a casa, altri saranno stati arrabbiati per non poter fare quello che avevano in mente, altri ancora si saranno sentiti in colpa anche se non è stata ovviamente colpa loro.

Non è l’evento di per sé che determina l’emozione. Tra un evento e l’emozione c’è sempre un pensiero, un’interpretazione (es. “che bello posso stare a casa”, “sto perdendo il mio prezioso tempo”, “dovrei essere al lavoro invece di fare lo sfaticato”).

La psicoterapia cognitivo-comportamentale va ad analizzare i pensieri negativi, spesso inconsapevoli, e le loro conseguenze sul benessere della persona.

LA PSICOTERAPIA E’ EFFICACE?

La psicoterapia cognitivo-comportamentale ha dimostrato la sua efficacia in numerose ricerche scientifiche. Nel trattamento di molte problematiche, come i disturbi d’ansia o depressione, ha la stessa efficacia a breve termine degli psicofarmaci. Rispetto agli psicofarmaci, i suoi effetti benefici sono però più duraturi nel tempo. L’effetto dei farmaci dura in genere finché gli si assume, gli effetti della psicoterapia sono a lungo termine perché il cambiamento è interno e profondo.

LA DURATA DEL PERCORSO E LA FREQUENZA DEI COLLOQUI

La durata viene influenzata da vari fattori. Innanzitutto dipende se si tratta di una consulenza psicologica o di una psicoterapia. Nella consulenza psicologica in genere ci vogliono pochi colloqui. Si mira al cambiamento nella gestione della situazione più che a un cambiamento interno, ci vuole quindi molto meno tempo. Anche la cadenza dei colloqui è abbastanza flessibile, può essere settimanale, bisettimanale o addirittura mensile, a seconda della situazione.

Nella psicoterapia ci vuole il tempo più lungo. Esso può variare da qualche mese, se si tratta solo della risoluzione di un determinato sintomo, a 1,5 anno o di più per dei cambiamenti più solidi e duraturi. Spesso infatti capita che se non si risale alle cause più profonde del sintomo, i sintomi, magari di un altro tipo, rischiano di ripresentarsi.

Nella psicoterapia la cadenza è in genere settimanale. Questa frequenza serve per ottenere dei risultati migliori e più velocemente. Il cambiamento non si conclude infatti nell’ora di colloquio ma il lavoro emotivo e mentale continua anche tra le sedute.

PSICOTERAPIA: COSA ASPETTARVI DAI COLLOQUI

Durante il primo colloquio faremo un’analisi approfondita del vostro problema o della vostra difficoltà.

Dedicheremo qualche colloquio successivo (2-3) ai vari aspetti della vostra vita, presenti e passati (relazioni, amicizie, famiglia, lavoro) allo scopo di avere un quadro più completo possibile della vostra situazione.

Successivamente lavoreremo sul presente, sulle situazioni problematiche concrete e su come affrontarle e gestirle.

Partiremo dalle situazioni specifiche per poi trovare delle caratteristiche che accomunano diverse situazioni, dandovi degli strumenti per affrontare anche le possibili difficoltà future.

DURATA E COSTO DEI COLLOQUI

La durata del colloquio di consulenza e della seduta di psicoterapia è di circa 1 ora.

Il costo di ogni colloquio è di 60 euro onnicomprensivi. La spesa rientra tra le spese sanitarie detraibili è può quindi essere scaricata dalla dichiarazione dei redditi. Il pagamento può essere effettuato in contanti, attraverso un bonifico bancario oppure con carte di debito o di credito.

CONSULENZA E PSICOTERAPIA A PADOVA E ONLINE

Sarò felice di accogliervi presso il mio studio a Padova, in via Sorio 79b. Per chi non avesse la possibilità di venire a Padova oppure preferisse la consulenza a distanza,  sono disponibile anche per i colloqui online. Mi avvalgo di una piattaforma professionale che garantisce la riservatezza della conversazione con i miei pazienti. Per chi preferisce, effettuo anche le consulenze via Skype.

CONTATTI

Dott.ssa Katarzyna A. Ratkowska

Psicologa e psicoterapeuta

Via Sorio n. 79/B, Padova

 

tel: 3289635461

e-mail: k.ratkowska@libero.it

psicologa psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Katarzyna A. Ratkowska

Psicologa e psicoterapeuta cognitivo – comportamentale a Padova e online

Info su di me